Locandina

Dal 10 aprile 2009 al 10 maggio 2009, il Museo Nazionale d’Arte Orientale ha ospitato la mostra Architettura sostenibile. L’altopiano iranico fonte di civiltà e ispirazione, evento dedicato alla conoscenza della cultura del popolo iraniano, allo sviluppo sostenibile e al risparmio energetico, attraverso la reinterpretazione in chiave contemporanea degli espedienti architettonici e dei materiali naturali tipici delle costruzioni di questa zona dell’Iran.

L’esposizione, curata dall’arch. Stefano Russo, illustra l’architettura e l’urbanistica tradizionale persiana, alla scoperta degli accorgimenti che l’uomo nei secoli ha adottato per costruire edifici confortevoli e infrastrutture funzionali in un territorio particolarmente difficile dal punto di vista climatico. Tra queste caratteristiche tecniche costruttive è necessario ricordare l’uso degli iwan (ambienti coperti che si aprono verso l'esterno o su un cortile) e dei porticati per creare ambienti esterni ombreggiati e freschi; la costruzione di cortili interni con giardini, vasche e fontane per raffreddare e umidificare l’aria circostante; l’utilizzo delle torri a vento (badghir) come espediente per il raffrescamento naturale degli edifici e di speciali “ambienti frigorifero”; la creazione di cisterne idriche ventilate; la fabbricazione di mulini ad acqua e a vento; i geniali fabbricati per la produzione e la conservazione del ghiaccio; l’utilizzo di canali sotterranei (qanat) per l’approvvigionamento dell’acqua; infine la realizzazione di fabbricati costruiti in terra cruda, un ottimo isolante naturale.

Attraverso fotografie, piante e disegni esplicativi viene illustrata un’architettura antica, ma oggi più che mai attuale dal punto di vista della sostenibilità e bioclimaticità.

La manifestazione è stata inaugurata il giorno 9 aprile 2009 con un convegno sull’architettura sostenibile iraniana e sulle sue applicazioni in chiave contemporanea.

Dopo i saluti della dott.ssa Maria Amalia Mastelloni, Soprintendente del Museo Nazionale d’Arte Orientale, e del dott. Ali Reza Esmaeili, Direttore dell’Istituto Culturale dell’Ambasciata della Repubblica Islamica dell’Iran a Roma, sono intervenuti l’arch. Amedeo Schiattarella, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Roma e Provincia, il quale ha introdotto l’argomento dell’architettura sostenibile; il prof. arch. Ahmad Sebt Hosseini, docente della Facoltà del Turismo di Tehran e Zahedan, il quale ha parlato de “L’urbanistica e l’architettura delle città desertiche dell’altopiano iranico” e, a nome del prof. arch. Mohammad Taghi Rezayee Hariri, esperto di bioarchitettura, già docente presso le Università di Tehran, Esfahan, Tabriz, Shiraz e Vienna e membro dell’Associazione per l’energia solare dell’Iran dal 1994, il quale non ha potuto partecipare al convegno, ha illustrato “L’architettura tradizionale dell’Iran e le tipologie costruttive dell’altopiano iranico”.

Il convegno è stato moderato dall’arch. Daniela Bianchi di Studiobioarch.

Sono intervenuti all’inaugurazione il dott. Patrizio Fondi, Consigliere Diplomatico del Ministro per i Beni e le Attività Culturali, e l’Ambasciatore della Repubblica Islamica dell’Iran in Italia Fereidoun Haghbin.

Hanno partecipato all’evento circa 250 persone, tra cui illustri professori ed architetti del settore: l’arch. Eugenio Galdieri, Senior Consultant dell'ICCROM (International Center for Conservation, Rome), Presidente del 'Centro di Studi e Ricerche sul Territorio Farnesiano' e Direttore dei Quaderni di Gradoli, bollettino del Centro; l’arch. Pietro Pettini, Direttore dell'Area Territorio, Ambiente e Sostenibilità della Provincia di Grosseto e Presidente dell’Ordine degli Architetti di Grosseto; il prof. Stefano Garano, Direttore del Dipartimento di Pianificazione del territorio della Sapienza; il prof. Giorgio Testa docente dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”; l’arch. Abdorrassul Heydarian, membro dell’Ordine degli architetti di Bushehr, e l’Ambasciatore della Repubblica Islamica dell'Afghanistan in Italia Musa Maroofi.

L’evento è stato ripreso e mandato in onda dall’emittente televisiva iraniana IRIB TV e documentato dall’agenzia di stampa iraniana ISNA.

Il catalogo della mostra, edito da Gangemi Editore, è disponibile alla pagina dei gadget.

 

ascolta lo spot

 

ascolta l'intervista di Ecoradio all'arch. Stefano Russo

e all'arch. Daniela Bianchi

          

Foto

guarda le foto

          

Bilancio

guarda il bilancio

         

L'altopiano iranico

 

Video

 

 

Architettura sostenibile

guarda il catalogo della mostra

 

 

guarda i video

 

vai al settore

architettura sostenibile